--------------------------------
Caro membro del C.I.T.,
fai il login e divertiti!
--------------------------------
Entra
 

English Version

English Version

Menu Principale

Home
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Progetti di Ricerca
Galleria
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Regolamento del Centro
Organizzazione
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
News
Calendario
Eventi
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Contattaci
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Raggiungi il C.I.T.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Google Sitemap

Pubblicazioni

Bibliographic Database

Web Link

Link

Cerca nel sito

Cerca
Laboratorio di Biochimica PDF Stampa E-mail

Laboratorio di Biochimica

Dipartimento di Biochimica, Sezione di Medicina, Università di Pavia

via Taramelli 3/B, 27100 Pavia

 

L’attività scientifica e di ricerca del Dipartimento di Biochimica “A. Castellani” dell’Università di Pavia è cominciata all’inizio del 1980. Il Dipartimento è attualmente diviso in tre sezioni. In particolare, la Sezione di Medicina è attrezzata con le apparecchiature scientifiche qui di seguito elencate: camere per le colture cellulari provviste di incubatori e cappe sterili a flusso laminare, autoclavi per la sterilizzazione di terreni e soluzioni tampone, sistemi per la purificazione dell’acqua, laboratori per la ricerca biochimica e di biologia molecolare (sistemi cromatografici quali HPLC e FPLC, vari tipi di colonne cromatografiche preimpaccate, bilance di precisione, piaccametri, piattaforme rotanti, cellette elettroforetiche per la separazione di molecole di DNA o di proteine, transilluminatori, PCR, Real Time-PCR, apparati per Western/Southern Blotting, centrifughe refrigerate, incubatori ad aria, bagni termostatati ad acqua), microscopi ottici equipaggiati per la visualizzazione della fluorescenza e camere digitali; fluorimetri; lettori di piastre ELISA; cabine per lo stoccaggio di sostanze chimiche tossiche, nocive o infiammabili, cappe chimiche; una camera oscura per lo sviluppo di autoradiografie e fotografie; una camera completamente attrezzata per lo svolgimento di esperimenti con radioisotopi; contenitori in azoto liquido per lo stoccaggio di banche di cellule eucariotiche e procariotiche; liofilizzatori; microcentrifughe, centrifughe, e ultracentrifughe; congelatori a -80°C e -20°C; due camere fredde; una biblioteca fornita di computer, fotocopiatrici e collegamenti internet; studi per docenti, dottorandi, assegnisti e borsisti.

I temi di ricerca sono:

  • Analisi delle proprietà immunologiche e biochimiche delle adesine batteriche per componenti proteici della matrice extracellulare
  • Studio della interazione di diversi tipi di biomateriali con cellule eucariotiche quali gli osteoblasti, i fibroblasti, le piastrine e i macrofagi (studi di biocompatibilità e citotossicità)
  • Studi di ingegneria tissutale utilizzando cellule staminali e differenti tipi di scaffold
  • Studio delle infezioni batteriche ai biomateriale (causate da ceppi di S.aureus, S.epidermidis ed E.coli) e strategie per ridurre tali infezioni